Read e-book online Comunicazione, poteri e cittadini: Tra propaganda e PDF

By Stefano Rolando

Spazio di espressione sociale, ma anche voce del potere, l. a. comunicazione pubblica ereditata dal secolo scorso oggi in crisi finanziaria e strategica e chiede un nuovo paradigma che immagini Stato e societ in una condizione di rapporto non pi verticale e Ça una viaČ, ma orizzontale e interattivo. In altri termini, il passaggio da propaganda a partecipazione. Il testo ripercorre le ragioni di questa crisi e si pone alla ricerca di una through di uscita, in line with lŐItalia e consistent with lŐEuropa, che sappia soddisfare l. a. domanda di un sistema pubblico pi relazionale e di servizio. Un percorso che deve tuttavia fare i conti con l. a. debolezza del cambiamento oggettivo delle pubbliche amministrazioni, ancora nelle mani della cultura giuridica del controllo e poco alimentate managerialmente dalla cultura economica dello sviluppo e dalla cultura sociale della relazione. Le riflessioni svolte Đ in un approccio volutamente vicino alla conversazione Đ vanno nella prospettiva di una comunicazione pubblica che, in line with accompagnare i rapporti tra istituzioni e societ nel campo sia della solidariet sia della competitivit, non pu contare solo su norme, decreti, trovate tecnologiche, ma ha grande bisogno di una formazione diffusa e qualificata che riparta da un ripensamento strutturale del valore della democrazia.

Show description

Download PDF by Gianfranco Fini: Il ventennio: Io, Berlusconi e la destra tradita (Italian

By Gianfranco Fini

more suitable version: CONTIENE PROLOGO
ESCLUSIVO NON PRESENTE NELLA VERSIONE CARTACEA, AGGIORNATO AGLI ULTIMI AVVENIMENTI POLITICI DI INIZIO OTTOBRE 2013

“Se no che fai, mi cacci?” Queste parole, rivolte a Silvio Berlusconi durante un’affollata Direzione nazionale del Popolo della libertà, hanno un enorme impatto mediatico, diventando uno dei gesti simbolo della politica degli ultimi anni. È il 22 aprile 2010 e così si consuma, in diretta televisiva, l. a. frattura tra Gianfranco Fini e il Cavaliere, l. a. high quality di un incantesimo quasi ventennale.
Ma cosa c’era dietro quel gesto, dietro quell’indice puntato all’indirizzo di un presidente del Consiglio mai così distinctiveness, senza più avversari e senza più freni? in line with l. a. prima volta il suo protagonista racconta l’ultimo ventennio della politica italiana: i sogni, le aspirazioni, il progetto di dare una nuova destra al Paese, finalmente moderna ed europea, ma anche gli errori, gli ammutinamenti dolorosi e le delusioni cocenti.
Dalla svolta di Fiuggi alle elezioni del 2013, passando in step with los angeles Bicamerale e los angeles Convenzione europea, il viaggio in Israele e il caso Englaro, Fini racconta le grandi strategie e i retroscena che hanno animato gli ultimi anni della politica italiana. Un racconto diretto e senza filtri di cosa accade nelle stanze del potere, ma anche una storia di grandi progetti, di grandi passioni politiche alle quali vale ancora l. a. pena di dedicare los angeles propria vita.

Show description

Read e-book online Abbiamo rovinato l'Italia?: Perché non si può fare a meno PDF

By Marco Bentivogli

Il lavoro sta cambiando. I mutamenti della geografia del lavoro a livello mondiale e le trasformazioni del sistema produttivo che los angeles quarta rivoluzione industriale porterà richiedono un sindacato in grado di cambiare e di avere “nostalgia del futuro”. Svolgendo una critica sincera dei limiti del sindacato odierno e rivendicando le scelte compiute dalla sua organizzazione nelle difficili vertenze affrontate nel corso della crisi, il segretario dei metalmeccanici della Cisl propone l. a. propria thought di un sindacato come “luogo pubblico delle aspirazioni dei giovani” e di tutte le generazioni. Un luogo aperto, orientato alla partecipazione, pragmatico, lontano dagli estremismi, in grado di anticipare – grazie allo studio, a un impegno costante e a una visione del futuro – le evoluzioni della realtà.

Show description

Download PDF by Aa.Vv.,Corrado Scibilia: L’utopia necessaria. Leo Valiani a cento anni dalla nascita:

By Aa.Vv.,Corrado Scibilia

A costruire l. a. memoria di questo grande italiano contribuiscono le pagine di questo quantity, che raccoglie gli atti di tre convegni organizzati dal Comitato Nazionale according to le Celebrazioni del Centenario della nascita di Leo Valiani, istituito con decreto del Ministero consistent with i beni e le attività culturali. Il Comitato è stato promosso dalla Fondazione Ugo l. a. Malfa e dell’Associazione Nazionale in line with gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia-A.N.I.M.I., sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica e della digicam dei Deputati.

Indice
Presentazione di Paolo Savona

Parte prima: Leo Valiani a cento anni dalla nascita
(Roma, 14 maggio 2009)
Saluto di Renato Schifani
Saluto di Gerardo Bianco
Saluto di Paolo Savona
Arturo Colombo, in keeping with Leo Valiani
Giorgio l. a. Malfa, Leo Valiani a cento anni dalla nascita

Parte seconda: los angeles lezione di Leo Valiani
(Firenze, 19 ottobre 2009)
Andrea Ricciardi, Gli anni della formazione
Giorgio l. a. Malfa, Dalla lotta di liberazione a Palazzo Madama
Cosimo Ceccuti, Valiani testimone e storico del Novecento
Zeffiro Ciuffoletti, Lo storico del socialismo (Storico del proprio tempo)
Franco Fantoni, Il carteggio con Aldo Garosci
Arturo Colombo, l. a. battaglia contro il terrorismo

Parte terza: Leo Valiani a cento anni dalla nascita
(Milano, thirteen aprile 2010)
Saluto di Piergaetano Marchetti
Saluto di Paolo Savona
Giuseppe Galasso, Il pensiero storico e politico di Leo Valiani
Arturo Colombo, Leo Valiani e il Corriere
Fulvio Coltorti, Leo Valiani, Enrico Cuccia e l’Iran dei primi anni ’50
Francesca Pino, Leo Valiani e los angeles banca
Giorgio los angeles Malfa, l. a. figura di Leo Valiani

Interventi
Franco Fantoni, Valiani e l. a. Comit: finanza, politica, storiografia
Guido Montanari, Le carte di Leo Valiani presso l’Archivio Storico
di Intesa Sanpaolo
Arturo Colombo, Leo Valiani e l. a. Costituente

Show description

Tra l'incudine e il martello: Regioni e nuovi rischi sociali - download pdf or read online

By Valeria Fargion,Elisabetta Gualmini

Riformare il welfare in tempi di crisi non è una sfida facile. Dare risposte concrete, con risorse decrescenti, ai bisogni crescenti dei cittadini sembra quasi una missione impossibile. Eppure, le regioni e gli enti locali sono stati capaci, nonostante i fortissimi vincoli, di sperimentare nuove forme e nuovi modelli organizzativi di protezione sociale, rivisitando e riaggiustando il “vecchio” Stato sociale. Il quantity mette a confronto cinque regioni italiane (Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Toscana e Puglia) e le loro specifiche risposte ai nuovi rischi sociali: los angeles non-autosufficienza degli anziani; l’integrazione degli immigrati e dei loro nuclei familiari; los angeles conciliazione tra famiglia e lavoro; los angeles perdita del lavoro in assenza di requisiti adeguati in keeping with accedere alle tutele tradizionali; i bisogni mutevoli di assistenza sanitaria; l. a. povertà in aumento nonostante il lavoro. Tra difficoltà, opportunità e sforzi congiunti tra pubblico e privato, le regioni stanno affrontando una partita cruciale, su cui si giocherà il futuro del nostro paese e delle istituzioni del welfare.

Show description

La repubblica del Presidente: Il settennato di Giorgio by Vincenzo Lippolis,Giulio M. Salerno PDF

By Vincenzo Lippolis,Giulio M. Salerno

Il settennato di Giorgio Napolitano ha segnato l’accrescersi dell’influenza della
presidenza della Repubblica nel sistema politico-istituzionale. In un periodo
caratterizzato dalla crisi del bipolarismo, dalla delegittimazione dei partiti e dalla
debolezza di governo e parlamento, il Quirinale è stato il crocevia di incisive
decisioni di politica interna ed internazionale. Dalle scelte legislative ai rapporti
tra politica e giustizia, dalle missioni militari all’estero agli impegni nei confronti
dell’Unione europea, los angeles voce del capo dello Stato è stata sempre più presente ed
ascoltata. Non si è trattato, però, di un presidenzialismo di fatto o "a Costituzione
invariata". Come dimostra l’analisi condotta in questo quantity, Napolitano ha saputo
cogliere le potenzialità di intervento offerte dall’elasticità della disciplina
costituzionale, così rafforzando il ruolo del capo dello Stato all’interno del nostro
regime parlamentare.

Show description

Vladimiro Satta's I nemici della Repubblica: Storia degli anni di piombo PDF

By Vladimiro Satta

Tra l. a. wonderful degli anni Sessanta e gli Ottanta, l’Italia fu scossa da una serie di attacchi di diversa matrice ideologica: attentati, trame golpiste, lotta armata condotta da gruppi clandestini.
Come fu vissuta los angeles ferocia degli “anni di piombo”? In che modo è stata fatta giustizia? Vladimiro Satta, storico che da anni si concentra su questi temi e ha maturato una profonda conoscenza della documentazione in materia, ricostruisce in questo libro un periodo oscuro del nostro Paese. Carte alla mano, Satta smentisce molti luoghi comuni di destra e sinistra, puntando l’attenzione non soltanto sui nemici della Repubblica, ma anche sui poteri pubblici e su come sono riusciti a difendere Stato e cittadini.

Show description

New PDF release: Logica, metodo e linguaggio nelle scienze sociali

By Giovanni Sartori

Riconosciuti nella letteratura internazionale come basilari consistent with los angeles ricerca sociale
e politica, i contributi presentati in questo quantity costituiscono un corpus che
Giovanni Sartori è andato costruendo e continuamente affinando nel corso dei decenni a
partire dalle sue originarie preoccupazioni di studioso, convinto com'è da sempre che
nessun avanzamento scientifico possa esservi laddove manchino solide basi concettuali e
metodologiche, che nessun risultato significativo si produca senza aver chiarito
rigorosamente che cosa si sta studiando e misurando. consistent with non lasciarsi fuorviare da
tecniche di ricerca sempre più sofisticate, lo scienziato sociale deve essere anzitutto
un "pensatore consapevole", capace di riflettere con lucida disciplina sul proprio
oggetto di interesse, secondo un'imprescindibile regola aurea: "Pensa prima di contare
e, allo stesso pace, quando pensi usa l. a. logica".

Show description

Read e-book online La mia utopia: La piena occupazione è possibile (Italian PDF

By Renato Brunetta

«Incominciai a pensare che period giunto il momento di stabilire con me stesso a quali condizioni avrei accettato l'ingaggio in step with il viaggio. Ero già al corrente del fatto che nella baleniera non pagano salario, ma tutto il personale, compreso il capitano, riceve alcune quote dei profitti, chiamate pertinenze; queste pertinenze sono proporzionate al grado di importanza dei rispettivi compiti. Sapevo anche che, essendo novellino della baleniera, los angeles mia pertinenza non sarebbe stata troppo grande; ma, dato che ero abituato al mare, che potevo governare una nave, impiombare una gomena e tutto il resto, non avevo alcun dubbio che, da tutto quanto avevo udito, mi sarebbe stata offerta l. a. 257esima pertinenza e cioè l. a. 257esima parte dei proventi netti del viaggio, a qualunque cifra potessero ammontare.» Herman Melville in Moby Dick immagina che nel Pequod, los angeles baleniera comandata dal capitano Achab, viga un sistema che non discrimina, perché ciò che conta è il merito individuale, e che assegni a ciascun lavoratore-capitalista una «pertinenza», un salario, basato sulle competenze individuali e sui profitti, cosicché a tutti convenga che il capitale frutti il più possibile. È un sistema simile che in queste pagine Renato Brunetta propone anche in step with il nostro Paese in line with superare l. a. crisi, «una grande occasione consistent with ristrutturare, in step with soffermarsi a capire il mondo e le sue trasformazioni, e reinterpretare idee e teorie»: una riforma radicale che preveda il passaggio da una società a retribuzione fissa verso sistemi di partecipazione dei lavoratori ai rischi d'impresa. Solo così, realizzando un «socialismo liberale» dove il salario non sarà più una variabile fissa e incomprimibile, si potrà compiere l. a. transizione da un mondo di salariati in perenne bilico sul nulla della disoccupazione a un pianeta della piena occupazione. «Facciamo respirare l. a. nostra società, i nostri giovani. Sviluppiamo. Investiamo. Facciamo manutenzione del nostro territorio, delle nostre case, del nostro patrimonio urbano. Restauriamo e ristrutturiamo. Modernizziamo. Costruiamo le reti del nostro futuro. Togliamo los angeles gente dalle scrivanie della pigrizia statale. Aggiusteremo l. a. rotta in mare aperto. ... Non abbandoniamoci alla marea del pensiero unico e meschino. Decidiamo. Certo, consistent with scegliere bene occorre conoscere. Ma anche immaginare con coraggio. Vedere più in là. Questa è l'utopia positiva.»

Show description

Read e-book online La guerra democratica (Italian Edition) PDF

By Massimo Fini

«Dopo il collasso del contraltare sovietico le Democrazie, Stati Uniti in testa, hanno inanellato, in vent'anni, otto guerre di aggressione. los angeles guerra democratica non si dichiara, ma si fa, con cattiva coscienza, chiamandola con altri nomi. Col grimaldello dei diritti umani si è scardinato il diritto internazionale sul presupposto che l'Occidente, in quanto cultura superiore (moderna declinazione del razzismo), portatore di valori universali, i suoi, ha il dovere morale di intervenire ovunque ritenga siano violati. Il nemico, allora, non è più, schmittianamente, uno justus hostis, ma solo e sempre un criminale. Essenzialmente tecnologica, sistemica, digitale, condotta con macchine e robotic, los angeles guerra democratica evita accuratamente il combattimento, che della guerra è l'essenza, perdendo così, oltre a ogni epica, ogni dignità, ogni legittimità, ogni etica e persino ogni estetica.» Massimo Fini

Show description